Vai al testo, segue menu Vai all'inizio del menu, segue testo Vai al'inizio del menu

Raccolta differenziata

È un po' che non scrivo da queste parti. Ricomincio con questa roba indefinibile, che etichetterò come "politica"

Su dove sono stato in Trentino, e ormai in giro per tutta Italia, soprattutto nei piccoli centri, è obbligatoria la raccolta differenziata. Ora, sorvolerei sui motivi di ciò, che spesso mi paiono più per finanziare le aziende che se ne occupano che per altro, ma vorrei analizzare un po' il funzionamento di questa cosa.

La raccolta differenziata viene proposta come ottima soluzione, se non soluzione definitiva, ai problemi ecologici. E questo perché evita un eccessivo inquinamento da rifiuti e, in teoria, evita un eccessivo sfruttamento delle materie prime.

Non bisogna però lasciarsi illudere. Il riciclaggio è un processo industriale. Come tale, prima di tutto inquina. In secondo luogo, utilizza altre materie prime (come i combustibili, spesso non rinnovabili), inquina, e non rende neanche così tanto. Insomma, non è affatto una soluzione.

E cos'è, poi, che ricicliamo? Pensiamo al secchio della carta: volantini, riviste, quotidiani, incarti vari. E la plastica: involucri vari, contenitori. E a quello del vetro: fondamentalmente bottiglie di ogni cosa, cosí come il metallo, che conterrà soprattutto lattine.

Insomma, riassumendo, moltissime cose sono contenitori, e molte altre sono inutili. Sono inutili i volantini, sono inutili le immondizie di cui riempiono quotidiani e simili. E per quanto riguarda i contenitori, basterebbe usare solo il vetro e riutilizzarlo (con il classico metodo del vuoto a rendere, ad esempio). Rendimento del 100% e inquinamento non nullo, ma immagino molto inferiore al distruggere la bottiglia e fondere la sabbia per ricostruirla.

Sarebbe il caso che le politiche ecologiche la smettano di creare false sicurezze con la raccolta differenziata, che è cosa buona, ma rischia di dare idee completamente sbagliate, e insistessero di più su metodi per incoraggiare la produzione di cose riusabili, più che riciclabili. E sul rendere molto scomoda la pubblicità non richiesta, anche allegata a cose acquistate.

[ Permalink | Nessun commento | Commenta ]

Informatica

Ho tardato un po' a renderlo pubblico, anche perché volevo prima accertarmi di alcune cose, ma ora lo dico con certezza. Passo ad Informatica.

Mi dispiace molto lasciare Fisica, è un sogno che avevo da tempo, uno di quei sogni a cui ti affezioni, sui quali fantastichi per anni. Ma lo studio sta andando davvero troppo a rilento, e ho dei sogni, che più che sogni sono veri e propri progetti, decisamente più grandi e più importanti da raggiungere. Non posso permettere che tutto venga rimandato in maniera indeterminata per il mio voler essere un fisico.

Passo ad Informatica poiché, da sempre, è quello che mi riesce meglio, e perché mi piace davvero molto, abbastanza da non farmi rimpiangere Fisica. E non vedo l'ora di potermi rafforzare dal punto di vista teorico, dato che la mia dilettantesca informatica autodidatta è decisamente troppo basata sulla pratica e sulle cose che mi sono servite negli anni.

Ciò non significa che mi arrenderò nei confronti della fisica, eh. Non si libererà di me tanto facilmente. Ma continuerò ad interessarmene prendendomi il tempo che mi ci vuole, senza la fretta di dover finire o l'obbiettivo di farne una parte consistente della mia vita.

Non ho la certezza di aver fatto la scelta giusta, non manca chi mi dice che è un problema di metodo, e che rischio di trovarmi ad Informatica gli stessi problemi che ho avuto a Fisica. Tra sei mesi, potrò dirvi per bene com'è andata.

In questi giorni, sto cercando di capire cosa mi riconosceranno e quando, e a che anno mi iscriveranno. Qualche credito lo perderò necessariamente, ma meno di quello che si pensava inizialmente. Teoricamente dovrei essere iscritto al secondo, ma non è detto che mi possano riconoscere tutto subito, il che mi porterebbe ad essere iscritto al primo anno, con la speranza che i professori del secondo siano magnanimi e mi facciano fare comunque i loro esami. Paradossalmente, gli esami più in dubbio per il riconoscimento sono quelli di informatica, che sono anche i miei migliori (30 e 30 con lode) :P

Insomma, questo è tutto. Vediamo come va.

[ Permalink | 5 commenti | Commenta ]

Facebook

Facebook è crollato. Credevo fosse colpa del mio DNS, ho fatto qualche test e non è così. LOL.

Anche un rapido giro su twitter mi conferma la cosa. I quotidiani ancora non ci arrivano.

[ Permalink | 2 commenti | Commenta ]
© Lorenzo Breda 2005 - 2014. Alcuni diritti riservati
Valid XHTMLWCAG Level AA compilantXFN friendly

Cerca

Me

me

Twitter status

Posizione

Ultimi libri

Ultime foto

Oggi

  • Eventi giornalieri: Campo estivo
  • 15:00: Ripetizioni - Christian

Domani

  • Eventi giornalieri: Campo estivo

Si dice in giro...

Temporaneamente disabilitato.

Etichette

Blogroll (opml)

Archivio

    Torna al menu | Torna al testo